Panzerotti Salentini

Panzerotti

 

Contrariamente a quanto pensiate, i veri Panzerotti ( per noi Salentini ) non sono composti da pasta lievitata, con ripieno di mozzarella e pomodoro.

Quelli li chiamiamo” Calzoni “, possono essere fritti o cotti in forno.

Quelli che vedete in foto,  sono simili alle crocchette di patate ma diversamente da queste ultime, sono  insaporite con menta tritata, pecorino sardo ( da noi si usa il Gavoi ), sale e pepe.

Non andrebbe aggiunto il pane grattugiato nell’impasto, ma a volte si possono trovare delle patate  molto acquose , per cui si rende necessario.

I Panzerotti, vanno fritti e  mangiati caldi ( possibilmente ) perché danno più soddisfazione. Sono un po’ come le ciliegie : uno tira l’altro!!!

Si possono usare come Finger Food , Aperitivo o Antipasto, ma anche per rinfreschi e buffet : diciamo che sono poliedrici!! 

Sono un po’ come il prezzemolo : stanno bene dappertutto!!

Con l’impasto ottenuto, seguendo le dosi della sottostante ricetta, ne ho ottenuti circa 20.

Il rimanente non l’ho voluto usare in quanto, mentre li stavo friggendo, mi è arrivata un’ispirazione : cambiargli forma ed anglosassizzarli ( non so se si possa dire 😛 ).

Renderli delle piccole tortine ( mini Pie ) mettendoci anche un piccolo ripieno, in questo caso, di Speck !

Così facendo ho ottenuto 12 piccole e saporite delizie : ma che ve lo dico a fare ? 😉

Provate per credere !

Ingredienti :

500 gr di Patate bollite ( io vi consiglio le rosse )

60 gr Pecorino sardo grattugiato ( se non doveste trovarlo, potete sostituirlo anche con quello Romano )

1 uovo medio

10/15 foglie di menta tritate ( a seconda della grandezza e del gusto personale )

Sale e pepe

Pane grattugiato da usare come rivestimento ( ed al bisogno se l’impasto fosse troppo molle, una manciata o due )

Speck se doveste fare anche le mini tortine + stampo per mini muffin.

Olio di semi di arachide o di Oliva per friggere ( tengono meglio il punto di fumo )

 

Procedimento

Assemblare tutti gli ingredienti e prima di procedere alla composizione dei cilindretti, assaggiare la sapidità.

Quindi rotolarli nel pane grattugiato e friggerli . Mi raccomando 2 cose :

– la temperatura dell’olio deve essere ottimale ( intorno ai 170 gradi ), altrimenti fare la prova del pane ( vedi video ricetta ).

– come quantitativo, l’olio deve ricoprire interamente il panzerotto in cottura.

Nel caso voleste preparare le tortine, ungere l’interno delle cavità con dell’olio .

Quindi posizionare l’impasto e creare all’interno un buco dove inserire un pezzetto di affettato.

Niente vi vieta di variare a vostro piacimento la scelta del ripieno.

Potete anche inserire un pezzetto di formaggio, ma se le doveste mangiare fredde, non avreste l’effetto del formaggio fuso.

Continuando con le tortine, terminare chiudendole con un piccolo pezzetto d’ impasto.

Con un dito, ungere la parte superiore, spolverizzare con pane grattugiato ed infornare in forno statico o ventilato a 180 gradi per circa 20/30 minuti, sino a doratura della superficie.

Terminata la cottura, sfornare ed attendere 5/10 minuti prima di sformarle.

Per la VIDEO RICETTA, cliccare QUI.

Panzerotti2

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Panzerotti Salentini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...