Christmas Crackers detti anche ” Caramelloni “

Christmas-Crackers

 

Sono trascorsi ormai 2 mesi dalla mia ultima pubblicazione, purtroppo tanti sono stati gli impegni che mi hanno tenuto lontana dal mio blog!!

Per cui ritorno a voi con una ricetta, che ho molto sfruttato durante il periodo natalizio e che ha avuto un grandissimo successo ( l’ho rifatta per 3 volte ed ho sempre mietuto molte vittime che addirittura mi hanno chiesto, oltre alla ricetta,  la doggy bag per quelli rimasti 😉 ).

Nonostante il nome, si possono tranquillamente fare in qualsiasi periodo dell’anno ed adesso vi andrò a spiegare l’origine di questo piatto .

I Christmas cracker (cracker di Natale) sono gadget natalizi tradizionali del Regno Unito .

Hanno una forma cilindrica di cartone che a sua volta è avvolto in una carta dai colori brillanti simile a quella per le caramelle.

Tirandone le estremità, il cracker si spezza, emettendo un piccolo botto. All’interno del cracker si trovano alcune “sorprese”, come un piccolo cappello o coroncina di carta o qualche piccolo giocattolo.

Vi chiederete cosa c’entra con il mangiare!!

Ebbene, sulla base di questi gadget, 2 cuochi l’hanno trasformata in ricetta prendendoli come spunto.

Infatti gli autori sono due fratelli Tom e Henry Herbert ,di nazionalità inglese, protagonisti di un programma intitolato “ Fratelli in cucina “che tra forni e fornelli se la cavano piuttosto bene.

Il primo è un fornaio a capo della Hobbs House Bakery, mentre l’altro — Henry — è uno chef che lavora accanto al panificio di Tom, avendo preso in gestione una macelleria.

Nel loro programma propongono ricette di famiglia facili e veloci ( modello Benedetta Parodi ): dalle torte salate, alla pizza fino agli stufati.

Questa ricetta era nello speciale di Natale ( andato in onda su SKY l’anno scorso ) ed io, ovviamente, me l’ero appuntata per poterla fare alla prima occasione che si è presentata in corrispondenza del party per lo scambio degli auguri natalizi.

Semplicissimi da fare ed anche molto gustosi, un’armonia di sapori altalenanti tra il dolce ed il salato, dovuto alla presenza nell’impasto di cipolle soffritte nel burro, mirtilli rossi secchi e dalla salsiccia di maiale associata al macinato di tacchino, il tutto avvolto nella pasta fillo !!

Mediamente se ne riescono a mangiare due, fatta eccezione per mio marito a cui sono piaciuti tantissimo che, la prima volta che li ho fatti come prova ( prima del party ), se n’è mangiati 3 più grandi di quelli fatti per la festa, e gli altri avanzati li ha fatti fuori in giorno dopo !!! 😀

INGREDIENTI x 10/15 pezzi ( dipende dalla grandezza )

2 confezioni da 250 gr di pasta Fillo

50/70 gr di burro ( all’incirca ) occorrente per spennellare di burro i fogli della pasta fillo

2 cipolle bianche grandi tagliate a cubetti

100 gr di burro ( oppure 50 di olio + 50 di burro )

200 gr mirtilli rossi essiccati

150 ml Cointreau ( o Grand Marnier )

350 gr salsiccia di maiale

400 gr macinato di tacchino

2 foglie di erba salvia tritate oppure 2 cucchiaini di quella secca

sale ed abbondante pepe nero macinato.

Iniziate a soffriggere, in una padella, la cipolla nel burro dolcemente a fiamma medio/bassa; trascorsi un paio di minuti, abbassare la fiamma, mettere il coperchio e stufarla per circa 10 minuti.

Cotta la cipolla, rimuoverla dalla padella e metterla a raffreddare su di un piatto.

Prendere un’ altra padella e metterci i mirtilli senza alcun condimento, a fiamma media : servirà a tostarli leggermente per farne sprigionare l’aroma.

Trascorso qualche minuto, andranno flambati con il liquore : attenzione mi raccomando perché il fuoco potrebbe essere alto e potreste bruciarvi, per cui se non ne siete capaci, fatevi aiutare!!

Per cui, quando  la padella è ancora calda, rimuoverla dal fornello e poggiarla su un piano rigido.

Quindi facendo attenzione, accendere con un fiammifero la fiamma nella pentola.

Quando la fiamma si spegnerà tutto l’alcool sarà evaporato.

Perché possiate capire, vi ho trovato questo video, che anche se in inglese ( e con ingredienti diversi ) vi fa vedere come si fa.

Finita questa operazione, mettere i mirtilli da parte a raffreddare.

In una ciotola abbastanza capiente assemblare il ripieno : spellare la salsiccia, aggiungere il macinato di tacchino, le cipolle soffritte, i mirtilli, la salvia tritata fresca o secca, insaporire con abbondante sale e pepe : impastare il tutto .

Il ripieno è fatto!

Si procede con l’accendere il forno a 200 gradi in modalità statica e quindi sciogliere il burro ( in microonde o in un pentolino ).

Per chi non ha mai usato la pasta fillo è una pasta sottilissima che consiglio di comperare già pronta : la vendono nei grandi supermercati e la troverete ( non sempre ) nei banchi frigo assieme alle altre sue parenti ( sfoglia, brisè etc..).

Sono delle sfoglie di pasta così sottili da assomigliare a dei fogli di carta velina.

Ogni foglio va spennellato di burro : mediamente per fare un caramellone ne occorrono dai 3 ai 5 fogli ( io ho fatto una via di mezzo, cioè 4 ).

Si possono fare di qualsiasi misura e grandezza, ma visto che a me servivano per una festa li ho fatti monoporzione, tipo 15×20.

La confezione che ho preso era composta da dei grandi fogli che io ho piegato a metà e tagliato per il lungo, ed a sua volta quella ottenuta l’ho ripiegata e tagliata ancora. ( Attenzione che sta a lungo scoperta tende a seccarsi )

Altre marche forse li vendono di grandezze diverse : non ve lo so dire, ma sono certa che la adatterete 😉

Quindi una volta spennellati e sovrapposti i fogli, disporre verso il lato un cilindretto di ripieno ed arrotolare; una volta ottenuto il cannolo, pizzicare le estremità in modo da chiuderlo come se fosse una caramella.

Disporli su una placca forno ricoperta da carta forno e spennellarli un ultima volta di burro, quindi cospargerne la superficie di sale e pepe.

Infornare per circa 15/20 min o sino a doratura .

Per meglio capire la tecnica, visto che il video non sono riuscita a farlo, vi allego questo ( ovviamente in inglese ) dove sono protagonisti proprio i due fratelli che ne sono gli autori ( per chi non comprende l’inglese non si scoraggi, serve solo per vedere cosa fanno e non cosa dicono ).

La ricetta però non è quella che vi sto proponendo, forse l’avranno cambiata successivamente!!!

Il procedimento però è lo stesso, solo che in questo VIDEO ne fanno solo uno di Caramellone 😀

Christmas-Crackers1

 

 

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Christmas Crackers detti anche ” Caramelloni “

  1. ciao sono capitata oggi per caso su questo blog… molto carino…. ma vedo che dopo gennaio non è stato più pubblicato nulla… peccato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...